Questo sito utilizza cookie per fini statistici Se non modifichi le impostazioni del browser, accetterai l'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'
Approvo
Servizio tecnico centrale - servizi a pagamento | Archivio News | Studio Ferroli Associati s.a.s. di Ferroli Livio & C.


Quick Navigation

Torna all'inizio


Menu di navigazione

Torna all'inizio


Torna all'inizio


Archivio News

I servizi resi dal STC del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici sono a pagamento

Gli attestati rilasciati ante aprile 2013 sono soggetti a pagamento dell'importo totale

Settembre 2013 - Roma

Riportiamo quanto stabilito pubblicato sul sito del STC:

"Si informa che nella legge di conversione 9.8.2013 n.98 del D.L. 21.6.2013 n.69, recante “disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia”, all’art.30 è stato inserito il comma 5 bis, riguardante ulteriori disposizioni in merito all’applicazione del Decreto MIT n.267/2012, che di seguito si riporta integralmente.

 

“I destinatari degli atti amministrativi relativi alle attività ricomprese nell’art.7, comma 9 della legge 1 agosto 2002, n.166, effettuate dal Servizio Tecnico Centrale della Presidenza del Consiglio Superiore dei lavori pubblici, già rilasciati alla data di entrata in vigore del regolamento di cui al decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 26 novembre 2012, n.267, sono tenuti al versamento, entro il 30 giugno 2014, dell’aliquota percentuale dell’importo totale di cui all’allegato I annesso allo stesso regolamento, corrispondente ai giorni di validità degli atti amministrativi rilasciati, nonché all’importo totale, nei casi in cui tali atti non prevedano un termine di scadenza”.

 

Pertanto, le ditte che al 20 aprile 2013 risultano titolari di Attestati (senza scadenza) di qualificazione o di denuncia attività, in quanto Produttori di elementi in legno o Centri di trasformazione (dell’acciaio o del legno), sono tenute, entro la data del 30 giugno 2014, al pagamento delle somme riportate, rispettivamente, nella tabella G o L del citato Decreto n.267, secondo le modalità indicate nell’art.4 del medesimo Decreto, ovvero attraverso bonifico bancario, utilizzando l’IBAN indicato nelle precedenti news della presente home page.

 

Si precisa che sono tenute al pagamento, altresì, le imprese che hanno presentato istanza prima del 20 aprile 2013 e che hanno ricevuto l’Attestato successivamente, in vigenza del Decreto n.267. Per tali ditte non vale la proroga del pagamento al 30 giugno 2014, per cui il pagamento deve essere contestuale al ricevimento dell’Attestato. "

Fonte: Servizio Tecnico Centrale



Torna all'inizio



Footer

Torna all'inizio